Migliora la produttività aziendale con Microsoft Teams

Le aziende sono più produttive con Microsoft Teams, ne è una prova quello che leggerete qui…

L’8 marzo 2020 scoppia la pandemia mondiale! 

Le aziende? 

Lockdown, fabbriche chiuse, uffici deserti… 

Tutto questo ha cambiato il modo di lavorare, da qui in poi, si è cominciato a parlare di smart working in modo massivo! 

Per molte realtà è nata l’esigenza di implementare tutte le infrastrutture con soluzioni per agevolare i processi aziendali da remoto. 

Un sistema lavorativo per evitare il blocco produttivo aziendale e sviluppare al meglio lo smart working.  

Microsoft Teams è l’ambiente virtuale riconosciuto a livello mondiale come leader di settore, ma sconosciuto a tanti utenti. 

Dall’arrivo della pandemia globale, che è ancora in corso, questo strumento, se implementato nel modo corretto dalle aziende, può portare a degli ottimi risultati in termini di aumento della produttività e riduzione degli sprechi di tempo

 

Molte aziende, a differenza di qualche anno fa, si stanno adoperando per poter sfruttare non dico al massimo, ma perlomeno in modo più efficiente, le potenzialità della famosa suite Microsoft 365 (un tempo Office 365). 

  

Il nuovo metodo di lavoro con Microsoft Teams 

L’obiettivo principale di questa transizione è quello di far diventare “Microsoft Teams” il punto di riferimento della giornata standard lavorativa. 

Sfruttando tutte le potenzialità di integrazione di Teams si possono accentrare (quasi) tutti gli strumenti che si utilizzano a livello operativo per usufruire al massimo di tutte le funzionalità di questa piattaforma di collaborazione. 

Quindi il cuore di un nuovo modo di lavorare, che ha come caratteristiche principali, quello di essere:  

Connesso – Integrato – Tecnologico. 

 

L’impatto che può avere Microsoft Teams in un’azienda 

Concretamente, come sarà l’impatto economico che uno strumento, come Microsoft Teams, può avere su un business che si decide di implementarlo a 360°? 

Per spiegare questo processo faremo riferimento ad uno studio condotto da Forrester. 

La società Forrester, tramite dei sondaggi qualitativi su un campione di aziende, ha cercato di capire quale sia stato l’impatto economico, di questo strumento, all’interno del proprio business distinguendo 3 livelli di impatto differenti, alto, medio e minimo.  

  • -Nel primo caso, gli analisti hanno individuato un ROI del 1085% 
  • -Nel secondo caso un ROI del 723%  
  • -Nel terzo caso un ROI del 393%. 

Gli analisti di Forrester hanno inoltre constatato, che le aziende senza uno strumento come Teams, che fa dell’integrazione il suo punto di forza, sprecano tempo nel passare da un’applicazione all’altra avendo tool disconnessi tra loro e di conseguenza si possono verificare dei problemi in termini di compliance e sicurezza (parte interamente coperta dalla licenza di Microsoft 365). 

Grazie alla soluzione Teams, è possibile avere nello stesso posto il collegamento ad applicazioni e tool di Microsoft o di terze parti (tramite API) per performare il proprio lavoro nel miglior modo possibile.  

Per fare un esempio pratico si potrebbe creare un ambiente di lavoro integrato con Teams con il quale l’utente potrebbe restare per l’intera giornata lavorativa all’interno dell’applicazione senza uscire utilizzando tutte le sue funzionalità e connessioni. 

A questo punto Microsoft Teams, oltre che diventare il punto nevralgico del lavoro, favorisce l’introduzione dell’automazione nel proprio ambente operativo.  

Possibilità quindi di rendere autonomi i flussi di lavoro così da ridurre il margine di errore umano ma soprattutto permette di risparmiare tempo che verrà utilizzato per aumentare l’attività produttiva aziendale.  

 

Con Microsoft teams diventa più facile collaborare  

Teams, oltre ai vantaggi sopra descritti, permette anche di creare degli ambienti di lavoro iper-collaborativi. 

Si possono gestire progetti in modo più efficiente tracciando tutti i contenuti in modo semplice e facilitando la comunicazione tra i gruppi di lavoro.  

Questa soluzione permette anche di gestire i progetti in real time coinvolgendo direttamente i clienti / partner in modo da migliorare l’interazione modificando tutti i dettagli prima della release finale del lavoro, ma bensì in corso d’opera.  

Concludendo, con Teams si può trasformare l’azienda in una realtà sempre più agile capace di adattarsi in modo più flessibile ai continui cambiamenti del futuro. 

D’altronde “Del domani non v’è certezza” ma delle potenzialità di Teams si… (Semicit) 

 

Cosa vi piacerebbe approfondire come argomento? Diteci la vostra nei commenti

                                                     

                                                                         

                        Iscriviti alla nostra Newsletter (se non lo hai ancora fatto) 

Grazie e al prossimo articolo! 👋 

 

Share:

Leave a Comment